giovedì 26 aprile 2018 11:45
default-logo
Michele Di Bari

Natale 2016 e Capodanno 2017. Circolare del Prefetto Michele di Bari per i servizi di ordine e sicurezza stradale in provincia di Reggio Calabria

Reggio Calabria. Il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, in vista delle imminenti festività natalizie e di fine anno, ha impartito a tutti gli Enti competenti (Provincia, Comuni, Forze di Polizia, Vigili del Fuoco, Anas, Azienda Sanitaria Provinciale, SUEM 118) precise disposizioni allo scopo di ottenere un rafforzamento della vigilanza sulle strade e un’efficace attività di prevenzione e repressione delle violazioni delle norme di comportamento alla guida, segnatamente quelle che afferiscono alle condizioni psico-fisiche dei conducenti, all’utilizzo corretto di dispositivi telefonici durante la guida, al rispetto dei limiti di velocità in ragione del consueto incremento di traffico veicolare sulle principali strade del paese e, in particolare, lungo gli itinerari turistici invernali. Già in sede di riunione del Comitato Operativo per la Viabilità (C.O.V.) erano stati condivisi i contenuti delle procedure operative del Piano di Emergenza predisposto per fronteggiare situazioni di emergenza (nevicate, incidenti, altre criticità) per le quali si rende necessaria la chiusura dell’A3 nel tratto compreso tra Villa San Giovanni e Bagnara, sia in caso di chiusura delle carreggiata sud che di quella nord o di entrambe. Il Piano suddetto, pubblicato sul sito istituzionale della Prefettura, prevede l’individuazione di itinerari alternativi a seconda della carreggiata interessata dalla chiusura nonché i servizi di viabilità e i presidi agli svincoli autostradali da effettuare a cura delle diverse Forze dell’Ordine con il coinvolgimento delle Polizie Locali. Il Prefetto, inoltre, ha sottolineato l’esigenza di assicurare la regolare fluidità del traffico veicolare sulle principali arterie stradali ed in particolare lungo gli itinerari per le località turistiche invernali mediante il rafforzamento dei servizi di vigilanza che preveda servizi coordinati tra le Forze di Polizia statali e locali sulla base di una preventiva pianificazione. A tale riguardo, la Polizia Stradale, al fine di garantire il massimo livello di sicurezza alle persone in viaggio sulle strade italiane e sostenibili condizioni di mobilità, promuoverà ogni altra utile iniziativa con la Polizia Provinciale e le Polizie Locali, interessando all’azione di vigilanza, prevenzione e contrasto anche il personale abilitato ai servizi di polizia stradale degli uffici territoriali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell’ANAS e valutando l’opportunità di specifici interventi operativi di riequilibrio dell’attività di vigilanza sul territorio provinciale da parte degli altri organismi di polizia cui compete lo svolgimento dei servizi di polizia stradale. Particolare attenzione dovrà essere rivolta all’attività di pianificazione dei servizi da parte dell’Arma dei Carabinieri e delle Forze di polizia sulla viabilità ordinaria, prevedendo il contributo della Polizia Provinciale e delle Polizie locali per i servizi di specifica competenza, in ragione dell’elevato indice di sinistrosità che continua a caratterizzare la viabilità dei centri abitati. Analogo coordinamento dovrà essere posto in essere nel settore del soccorso e dell’assistenza sanitaria sulle strade, prevedendo l’impiego dei Vigili del Fuoco, del personale dell’ANAS e degli Enti sanitari. Per fronteggiare efficacemente ogni possibile emergenza sulle strade, dovranno altresì essere massimamente rafforzati i servizi di soccorso pubblico e sanitario garantendo, ove necessario, l’immediata assistenza ai cittadini. In particolare, i Sindaci allerteranno le strutture locali di Protezione Civile. Il Commissario straordinario dell’ASP vorrà potenziare i servizi di soccorso e assistenza sanitaria. Il Comandante dei Vigili del Fuoco vorrà assicurare la massima capacità operativa e funzionale del dispositivo di soccorso tecnico in caso di incidenti stradali o di emergenza neve. Il Capo Compartimento ANAS vorrà garantire il massimo contributo operativo del proprio personale nella gestione delle eventuali emergenze, nonché garantire la percorribilità stradale di competenza in condizioni di sicurezza. Per quanto attiene eventuali emergenze viarie determinate da precipitazioni nevose, opera il Piano neve 2016/2017 relativo all’autostrada A3 predisposto dall’ANAS e pubblicato sul sito istituzionale della Prefettura. Il Prefetto ha infine sottolineato il ruolo fondamentale dell’informazione per far funzionare anche l’attività di prevenzione. A tale riguardo le comunicazioni tra i diversi soggetti coinvolti nella gestione dell’emergenza saranno garantite con modalità che consentono la tempestiva conoscenza e il costante monitoraggio del livello di rischio. L’informazione all’utenza sarà assicurata da pannelli a messaggio variabile posizionati in autostrada, aggiornati in tempo reale sulle condizioni della viabilità, dal servizio web viabilità e traffico, dal portale televideo Rai e dai collegamenti in diretta con i notiziari Ondaverde nonché tramite le emittenti televisive e radiofoniche nazionali e locali.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo