domenica 22 aprile 2018 01:01
default-logo
Prefettura di Reggio Calabria (photo Domenico Notaro)

Precipitazioni nevose. Continua in Prefettura l’attività dell’unità di crisi

Reggio Calabria. È proseguita per l’intero pomeriggio odierno l’attività dell’Unità di crisi costituita in Prefettura dalla giornata di ieri 6 gennaio. Nonostante le abbondanti nevicate abbattutesi sul territorio provinciale nelle giornate di ieri e oggi, nel corso della giornata il regolare transito lungo le arterie stradali, statali e provinciali, è stato assicurato dal costante monitoraggio e dall’attività effettuata, senza sosta, dal personale competente e dai mezzi messi a disposizione dalla Provincia e dall’ANAS, che – si ribadisce – con spirito di collaborazione hanno operato anche a supporto dei territori comunali pedemontani e aspromontani nonché nelle zone collinari del Capoluogo. In particolare, sono state costantemente attenzionate le strade provinciali di accesso ai Comuni montani e pedemontani, soprattutto quelli del versante ionico, che hanno registrato le maggiori criticità. Il traffico aeroportuale, dopo il primo volo partito in ritardo, si è mantenuto regolare tutto la giornata. Su impulso della Prefettura, l’Amministrazione comunale si è adoperata a favore dei “senza tetto” mettendo a disposizione la Casa Municipale per la loro ospitalità. Anche con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, sono state inoltre ricercate soluzioni per il riscaldamento della palestra Scatolone dove, come noto, sono ospitati un centinaio circa di minori stranieri non accompagnati. Proseguiranno comunque nella loro attività, anche nella giornata di domani, i presidi delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Locali nelle strade d’accesso a Gambarie, per impedire la circolazione dei veicoli senza catene montate. Nel tardo pomeriggio personale dei Vigili del Fuoco, della Polizia provinciale e dell’Anas ha effettuato un intervento presso S. Elia di Palmi per permettere il transito di circa 30 autoveicoli, sprovvisti di mezzi antisdrucciolevoli, rimasti bloccati per la neve. Le postazioni di filtro sono state istituite nelle località di Mulini di Calanna, Sant’Angelo – Bivio Podargoni e Cucullaro nonché nelle località Bivio Melia, Bivio Bagaladi e Terreti – Mosorrofa- Cataforio e Cardeto. La Polizia Locale del Capoluogo provvede a presidiare le località Sala di Mosorrofa, il bivio Vinco Pavigliana, Croce Valanidi, Trumbaca, Terreni Limbone. Il raccordo con Viabilità Italia e con la sala operativa della Protezione Civile Regionale è continuo. Si raccomanda, ancora una volta, ai residenti nei Comuni interessati in maniera maggiormente significativa dalle precipitazioni nevose di non mettersi in viaggio se non per effettiva necessità e, comunque, con l’attrezzatura idonea per il transito in presenza di neve o ghiaccio. Il maggiore pericolo, nelle prossime ore, sarà rappresentato infatti dal ghiaccio che potrà formarsi sulle arterie stradali in ragione dell’abbassamento delle temperature nella serata. L’Unità di crisi continuerà ad operare ininterrottamente anche durante la notte e fino a cessate esigenze.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo