lunedì 23 aprile 2018 00:15
default-logo
Prefettura di Reggio Calabria (photo Domenico Notaro)

Precipitazioni nevose. Continua l’attività dell’unità di crisi in Prefettura

Reggio Calabria. L’attività dell’Unità di crisi costituita in Prefettura dalla giornata del 6 gennaio continua anche nella nottata. La criticità maggiore nelle ore serali e notturne è il formarsi del ghiaccio sulle strade e a tale riguardo si raccomanda, ancora una volta, ai cittadini di non mettersi in viaggio se non per necessità e, comunque, con autoveicoli dotati di catene su tutte e quattro le ruote. Le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco intervengono, attivati dalla sala operativa, per soccorrere gli automobilisti in difficoltà. Uno degli ultimi interventi ha riguardato una dottoressa della guardia medica di Bovalino, rimasta bloccata sulla strada Bovalino–Natile. Un altro intervento si sta predisponendo presso la Diga del Menta per raggiungere il guardiano della diga rimasto lì bloccato. Sulla strada statale nr 682 (Jonio-Tirreno), a causa di accumulo di neve, è stato disposto un servizio di filtraggio del traffico veicolare, teso ad impedire il transito a mezzi privi di catene a bordo. Sul posto operano una pattuglia della Polizia stradale ed una del Commissariato di Polistena. Sul posto è presente personale ANAS per eventuali interventi urgenti.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo