venerdì 20 aprile 2018 12:43
default-logo

Bovalino. Serra indoor di marijuana rinvenuta dai Carabinieri: 1 arresto e 3 denunce

Bovalino (Reggio Calabria). Continuano i servizi disposti dal Gruppo Carabinieri di Locri finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare attenzione a quelli relativi agli stupefacenti, con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria e del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia. Numerose pattuglie dell’Arma sono state impiegate in una mirata strategia operativa che, nell’ultimo fine settimana, ha consentito di rinvenire e porre sotto sequestro una ingente quantità di marijuana, pronta per essere immersa nel mercato illecito, consentendo l’arresto di tre persone, di cui un minorenne.
In tale contesto, nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Bovalino hanno:

  • tratto in arresto, in flagranza di reato, per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti, Stefano Gelonese, 40enne del posto. In particolare, durante una perquisizione locale effettuata presso l’abitazione di campagna dell’uomo, i Carabinieri hanno rinvenuto, abilmente occultate all’interno del fabbricato, 120 piante di “cannabis indica” tipo “nana”, alte 1,5 metri, che sono state sottoposte a sequestro. L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Locri, come disposto dell’autorità giudiziaria. In particolare, l’uomo, nonostante il grande freddo di questi giorni avrebbe allestito una vera e propria serra dove, a una temperatura costante di 20 gradi, erano messe a dimora le piante rinvenute.
  • denunciato per gli stessi motivi, una famiglia di Bovalino composta da 3 persone di età compresa tra i 18 e i 44, poiché, durante una perquisizione locale, effettuata presso la loro abitazione hanno rinvenuto un busta in cellophane termosaldata, contenente oltre 500 grammi di marijuana. La sostanza stupefacente rinvenuta è stata sottoposta a sequestro per i successivi accertamenti tossicologici.

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo