giovedì 19 aprile 2018 23:28
default-logo
Prefettura di Reggio Calabria (photo Domenico Notaro)

Progetto Locride: oggi riunione in Prefettura

Reggio Calabria. Convocata dal Prefetto di Reggio Calabria, nella mattinata di oggi si è tenuta, in Prefettura, una riunione riguardante l’iniziativa quadro “Progetto Locride”, inserita nel Piano Azione Giovani “Sicurezza e Legalità” la cui fase conclusiva, già prorogata, è prevista per il prossimo 31 marzo 2017. L’iniziativa, come noto, consistente nella costruzione e/o ristrutturazione di piccoli impianti sportivi e altre strutture finalizzate all’aggregazione dei giovani nel territorio di 16 Comuni della Locride, è stata attuata attraverso la Convenzione Quadro stipulata in data 8 giugno 2011, a Gerace, tra l’Autorità di Gestione del PON Sicurezza Obiettivo Convergenza 2007/2013, questa Prefettura, l’Associazione Comuni della Locride e la Diocesi di Locri-Gerace. Nell’ambito della predetta Convenzione, come noto, sono stati finanziati 19 progetti, di cui sono beneficiari i 16 Comuni, per la realizzazione di 8 Centri di aggregazione e 11 piccoli impianti sportivi ed è stata prevista l’istituzione della Stazione Unica Appaltante presso questa Prefettura con il compito di gestire le procedure di gara relative ai progetti finanziati. Nell’ambito della leale collaborazione tra Stato ed Enti locali, in ragione dell’importanza della realizzazione dei progetti e del loro attuale stato di avanzamento, durante la riunione sono stati sollecitati gli Enti beneficiari ad un’attenta riflessione. Il Prefetto ha infatti evidenziato che per tutti gli interventi, a prescindere dall’attuale stato di avanzamento, bisogna considerare, in vista dell’imminente scadenza del Piano, i termini previsti ex lege per l’espletamento delle gare nonché quelli di esecuzione dei lavori, di collaudo oltre quelli di approvazione da parte della stessa Autorità di gestione presso il Ministero dell’Interno. Di Bari ha, altresì, richiamato l’attenzione degli Amministratori presenti sul possibile rischio di definanziamento degli interventi e delle eventuali ricadute sui bilanci comunali. Nell’occasione è stata, comunque, ribadita la piena disponibilità della Stazione Unica Appaltante ad avviare le procedure di gara per i progetti già validati dalla sezione tecnica che fa capo al Provveditorato interregionale alle Opere Pubbliche ed è stata, altresì, assicurata massima collaborazione nel seguire il perfezionamento dei progetti non ancora trasmessi dagli Enti beneficiari. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti dei Comuni di Africo, Benestare, Canolo, Ferruzzano, Gerace, Grotteria, Locri, Martone, Monasterace, Platì, Samo, San Luca e Siderno, oltre ai Funzionari del Provveditorato interregionale alle Opere Pubbliche di Reggio Calabria.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo