giovedì 26 aprile 2018 11:41
default-logo

Allerta meteo. Chiusa la strada crollata stamattina a Girifalco

Girifalco (Catanzaro).  Il sindaco, Pietrantonio Cristofaro, ha emesso apposita ordinanza al fine di adottare le misure di sicurezza a tutela della pubblica incolumità della popolazione per la zona di via Circonvallazione e vie limitrofe interessate dall’evento alluvionale di stanotte. Con lo stesso dispositivo è stata, inoltre, disposta la chiusura del Liceo Scientifico – situato in prossimità dell’area interessata dalla frana – per la giornata di domani al fine di effettuare assieme alla Provincia di Catanzaro le verifiche del caso e la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Ad ogni modo, domani, resteranno chiuse tutte le scuole pubbliche e private presenti sul territorio comunale. Sin dalle prime ore di oggi l’amministrazione comunale si è attivata per adottare tutte le misure necessarie. Fondamentale, in tal senso, è stata la supervisione dell’Ufficio Tecnico guidato dal responsabile di Area, ing. Maurizio Benvenuto e l’intervento della Prociv, del Distaccamento dei Vigili del Fuoco, della Compagnia dei Carabinieri, dei Vigili Urbani e di quanti si sono adoperati per limitare i disagi. Dopo aver disposto i primi interventi il sindaco ha convocato un tavolo di lavoro a cui hanno preso parte il comandante della Stazione dei Carabinieri, maresciallo Giuseppe Milisenda, la Prociv, il Distaccamento dei VVFF, il responsabile dell’Area tecnica dell’Asp, arch. Carlo Nisticò, i rappresentanti della Erg, della Società del Gas, il dirigente scolastico dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore, prof. Tommaso Cristofaro con il prof. Rocco Olivadese, gli amministratori comunali, il responsabile dell’Area tecnica del Comune, ing. Benvenuto, i Vigili Urbani, tecnici.
Nel corso dell’incontro si è discusso della situazione facendo riferimento agli interventi attuati dalla ditta aggiudicataria dell’appalto per i lavori delle Rems, in prossimità dell’area interessata dal crollo. Dalla riunione è emersa l’esigenza di effettuare degli approfondimenti per evitare altri eventuali crolli. Ciò sarà possibile non appena le condizioni metereologiche lo consentiranno. Il dirigente scolastico, dal canto suo, ha sollevato il problema legato all’attività degli studenti che dovrà, necessariamente, riprendere. L’area resta, comunque, sotto stretta osservazione. C’è da dire, come si evince dall’ordinanza del sindaco, che il 7 dicembre era stato effettuato un sopralluogo con i vertici dell’Asp e dell’impresa esecutrice nel quale si prendeva atto del movimento gravitativo della strada di via della Circonvallazione. L’Asp, con nota del 19 gennaio, ha comunicato l’apertura delle lesioni sul manto stradale. Nella notte scorsa il movimento gravitativo si è acuito e collassando ha prodotto una frana di notevoli dimensioni che ha interessato una macchina in transito trascinandola nella scarpata senza, per fortuna, provocare alcun ferito. L’auto è stata, comunque, recuperata. Della situazione il sindaco ha informato tutti gli organi competenti. A partire dal Prefetto sino alla Regione passando per il Responsabile della U.O.A. Protezione Civile regionale Carlo Tansi con cui il primo cittadino è in continuo contatto. Già per domani i tecnici dell’Asp hanno dato disponibilità ad eseguire dei carotaggi in prossimità della struttura scolastica al fine di verificare l’esatta consistenza del terreno sottostante. Previsto, inoltre, un sopralluogo dei tecnici della Provincia per l’edificio scolastico.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo