mercoledì 25 aprile 2018 14:39
default-logo
Arci

“IntegrArci: esperienze e proposte”. A Cinquefrondi presso il Frantoio delle idee

Reggio Calabria. Un focus tematico per condividere le esperienze delle comunità migranti e quelle locali. Promosso nell’ambito del progetto “Mestieri Legali”, finanziato da Fondazione con il Sud e di cui soggetto responsabile è il Consorzio Macramè, l’iniziativa si svolgerà sabato 28 gennaio presso il circolo Arci “Il frantoio delle idee” di Cinquefrondi. Con il titolo “IntegrArci: esperienze e proposte”, l’evento promosso dall’Arci Provinciale di Reggio Calabria mirerà ad individuare criticità e punti di forza nel lento processo di integrazione. Protagonisti indiscussi saranno coloro che ogni giorno operano sul territorio calabrese per costruire un presente di uguaglianza. Apriranno i lavori Alberto Conia, direttore artistico de “Il frantoio delle idee” e Roberta Manfrida, assessore alla Solidarietà Sociale del Comune di Cinquefrondi. Si parlerà poi del complesso fenomeno dell’accoglienza attraverso le voci di Valeria Carmineo, mediatrice culturale del poliambulatorio di Emergency a Polistena, di Mamadou Dia, mediatore culturale di MeDU-Medici per i diritti umani, e di Manuela Vaperaria, operatrice presso il Centro di Prima Accoglienza “Progetto Missione Accoglienza” della Caritas Diocesana Oppido-Palmi. Ancora Davide Grilletto e Giovanni Maiolo racconteranno due diverse esperienze SPRAR mentre Giulia Paola Serranò parlerà delle azioni del progetto “Mestieri Legali” inerenti alla tematica dell’integrazione. L’iniziativa proseguirà poi con una cena etnica e con il concerto dei Bulgarian Folk, formazione bulgara di nascita, ma calabrese di adozione che attraverso la carica della musica balcanica concluderà la serata.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo