sabato 21 aprile 2018 16:57
default-logo

Viola Basket Reggio Calabria, a Siena con un roster rinnovato

Reggio Calabria. Gli ultimi giorni in casa neroarancio sono stati caratterizzati sicuramente dai numerosi movimenti di mercato operati dal GM Gaetano Condello, che è riuscito a riportare in riva allo Stretto Marco Laganà, dopo le esperienze tra Biella e Cantù, oltre a due giocatori di esperienza come Voskuil e Baldassarre. In uscita, invece, Alex Legion, accasatosi a Bologna, Ion Lupusor, coinvolto nello scambio con Baldassare, in prestito alla Givova Scafati e Marko Micevic. La dirigenza neroarancio, così, cerca di mischiare le carte in gioco, che fino ad oggi avevano fruttato ben poco: un terzultimo posto con 12 punti in classifica e 4 sconfitte nelle ultime 5 gare giocate. I due esterni appena arrivati a Reggio, Laganà e Voskuil, sebbene non ancora al top della loro forma fisica, saranno comunque a disposizione di coach Paternoster per la trasferta senese. Il coach potrà contare anche sul centro Ivica Radic, anch’esso ultimamente protagonista di voci di mercato che lo vedrebbero lontano da Reggio. La certezza più assoluta è la rivelazione di questo campionato in casa Viola: Lorenzo Caroti, che nelle ultime uscite ha acquisito maggior responsabilità, prendendo in mano il pallino del gioco di coach Paternoster.
La Mens Sana Siena naviga in acque ben più tranquille, con 20 punti in classifica che valgono la settima posizione del girone Ovest di A2. Coach Griccioli, nonostante la perdita di un giocatore importante come Alessandro Cappelletti, è riuscito a mantenere un buon risultato, soprattutto grazie alla coppia di americani Harrell – Myers, autori rispettivamente di 19 e 17 punti di media in campionato. Oltre ai due ragazzi d’oltreoceano, in regia coach Griccioli può contare su due giocatori di esperienza come Saccaggi e Tavernari. A completare il quintetto c’è Simone Flamini, mentre in uscita dalla panchina un gruppo di giovani di prospettiva come Masciarelli, Mascolo, Bucarelli e Pichi.
Inizia, quindi, una serie di 12 partite per la “nuova” Viola di coach Paternoster, per tentare una salvezza tranquilla e quella sicurezza che negli ultimi mesi è un po’ mancata.

Giovanni Foti

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo