venerdì 20 aprile 2018 12:32
default-logo

Anassilaos. Ciclo di incontri “Le radici dell’Europa”, Atene

Reggio Calabria. L’Europa della politica e dell’economia – scrive il Presidente di Anassilaos Stefano Iorfida – versa ormai in una crisi irreversibile da quando la crisi economica del 2008, i cui gravi effetti perdurano tuttora, ha messo in luce egoismi nazionali e particolarismi regionali. Ma verrebbe ancora voglia di gridare “L’Europa è morta, viva l’Europa” perché le ragioni profonde e autentiche che hanno spinto tanti spiriti illuminati a tentare una costruzione che oggi scricchiola sono tuttora valide. L’Europa dell’arte, della letteratura, del pensiero, della scienza è ancora viva. Questo ci consente di sentirci a casa nostra ad Atene come a Madrid, ad Amsterdam come a Berlino. L’Europa non è necessariamente e soltanto la moneta unica o l’Unione Europea ma è i grandi uomini e donne che nei secoli hanno costruito una comunità ricca delle diversità culturali del Continente. A questa Europa l’Associazione Anassilaos dedica un ciclo di incontri sul tema “Le radici dell’Europa” grazie alla collaborazione di Rosario Cananzi, fotoreporter, che ha colto e fermato per sempre nella pellicola immagini di arte e cultura che rappresentano l’Europa più autentica per la quale è, ancora, doveroso battersi perché rappresentano le nostre autentiche radici.
Il primo incontro si terrà martedì 31 gennaio alle ore 17,30 presso la Sala di San Giorgio al Corso ed avrà per tema guida Atene e il suo museo archeologico che contiene una ricca serie di reperti che testimoniano lo sviluppo della civiltà greca, dai Micenei all’età classica. Rosario Cananzi inizia la sua attività in camera oscura all’età di nove anni, apprendendo i segreti dell’arte fotografica sotto la guida attenta del padre. A dodici anni, causa grave malattia del padre, inizia l’attività esterna da professionista, eseguendo servizi fotografici a tutto campo, ovviamente in bianco e nero. Partecipa negli anni giovanili a vari concorsi fotografici, risultando ai primi posti. Nel 1975 inizia la collaborazione con il quotidiano Gazzetta del Sud, redazione reggina, divenendo il sostituto del fotoreporter di redazione, con attività esterne anche fuori provincia. Dagli anni 80 ha curato servizi di particolare rilievo nella cronaca quali le visite di vari Presidenti della Repubblica, ministri e politici; di Papa Wojtyla negli anni 1984 e 1988 e la visita di Madre Teresa di Calcutta, nonché numerosi servizi per sequestri e rilasci di persona e di avvenimenti relativi alla guerra di mafia (anni 1986-1991). Negli stessi anni collabora con Agenzie, quotidiani e settimanali italiani ed esteri inviando foto di cronaca ad Hong Kong, Canada, Spagna, Francia, Germania, Australia ecc. Un’ espressiva foto di Santa Teresa di Calcutta in preghiera, ripresa nella Chiesa di Calanna (R.C.) è stata pubblicata, in apertura dell’inserto fotografico a piena pagina, nella biografia in lingua inglese di Edward Le Joly. Di recente ha curato in collaborazione con l’Associazione Anassilaos diverse mostre fotografiche: “Visti da Vicino” e “Voci e visioni” al palazzo alle Poste;“ Mons. Giovanni Ferro” presso la Chiesa di San Giorgio al Corso; “Madre Teresa di Calcutta” presso il Palazzo Provincia e successivamente a Calanna; “La costa da Villa San Giovanni a Reggio Calabria” (16 pannelli di 30 cm x 37) metri presso il palazzo della Provincia; “La costa siciliana-calabra nello stretto di Messina, dall’Etna a Ortì di Reggio Calabria e da Tremestieri a Ganzirri presso il Palazzo del Consiglio Regionale.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo