giovedì 26 aprile 2018 22:47
default-logo
Maria Antonietta Caracciolo

Asili nido comunali. Caracciolo (FI): “Troppo il tempo perso e sottratto alle famiglie”

Reggio Calabria. I continui ritardi nell’apertura degli asili nido comunali di Archi e di Gebbione sono la dimostrazione lampante dell’incapacità di questa Amministrazione di programmare anche nel breve lasso di termine. Accade, infatti, che ormai da quasi due mesi si faccia incredibilmente riferimento ad una imminente apertura degli asili che denota in realtà l’utilizzo della classica modalità del fare “alla giornata” in assenza di una definizione di tempi certi e programmati nella predisposizione degli interventi. Con l’auspicio che a fine settimana vi sia realmente l’apertura degli asili nido comunali, non può che creare imbarazzo l’iter farraginoso di queste strutture che è stato caratterizzato da una mancanza del controllo dei tempi e degli eventi che sono affidati ai soggetti terzi. Ed infatti quello stesso Comune che aveva richiesto l’iscrizione dei bambini agli asili nido proprio a ridosso di ferragosto, in assenza di un puntuale cronoprogramma, ha perso tantissimo tempo dietro le diverse fasi di acquisto arredi, affidamento gestione, richieste di autorizzazioni, affidamento dei lavori. Tanto tempo perso a causa dell’incapacità di svolgere parallelamente diverse attività che riguardano un medesimo progetto. Tempo, ovviamente, che è stato sottratto ai bambini e alle loro famiglie che avevano creduto in quell’apertura fissata al 1° ottobre 2016.

Mary Caracciolo
Consigliere Comunale Forza Italia

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo