mercoledì 25 aprile 2018 20:25
default-logo

Tennis. Al “CT Rocco Polimeni” concluso il primo torneo circuito regionale

Reggio Calabria. Si è conclusa la prima prova del Circuito Regionale di tennis calabrese, aperto anche ai ragazzi e ragazze tesserati di altre regioni. Il torneo si è svolto sui campi del Circolo Tennis Rocco Polimeni di Reggio Calabria, registrando la partecipazione di 80 giovani tennisti suddivisi in 8 tabelloni (under 10, under 12, under 14, under 16) maschili e femminili. Nella stessa prova si è svolto anche un torneo promozionale, con due gironi a sei partecipanti, riservato ai bambini nati nel 2008 e nel 2009. L’alta partecipazione di giovanissimi tennisti, provenienti anche dalla Sicilia, è stata agevolata dalla buona organizzazione del CT Polimeni di Reggio Calabria, presieduto da Igino Postorino che non ha fatto mancare il proprio apporto all’evento insieme a tutti i componenti del Consiglio Direttivo.
Sotto la supervisione del Direttore Sportivo Emilio Cozzupoli e con il coordinamento del Maestro FIT Nunzio Di Pietro (giudice arbitro Maurizio Mundo) gli 80 tennisti, alcuni dei quali alla prima esperienza in un torneo, sono stati protagonisti di avvincenti incontri sia sui campi in terra sia su quelli in veloce. Il responso finale del Circuito Regionale ha registrato la vittoria di sette tennisti del CT Polimeni che inizia a raccogliere i frutti del lavoro quotidiano e attento svolto da tutto lo staff tecnico sportivo del Circolo. Quattro di questi tennisti prenderanno parte, inoltre, al torneo di macroarea a Benevento: Maio, Paviglianiti, Spina e Barbaro. Questi i vincitori nelle rispettive categorie: under 10 femminile (Gaia Porcino), under 10 maschile (Alessio Romeo), under 12 femminile (Mia Chiantella), under 12 maschile (Cesare D’Agostino), under 14 femminile (Silvia Paviglianiti), under 14 maschile (Nino Maio), under 16 femminile (Inda Barbaro), under 16 maschile (Vincenzo Doldo). Nel torneo promozionale si è distinto il piccolo Simone Musolino.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo