domenica 22 aprile 2018 00:59
default-logo
Nancy Iachino

Nancy Iachino: «Albo delle associazioni utile anche per l’assegnazione dei beni confiscati»

Reggio Calabria. «L’attuazione degli istituti di partecipazione popolare previsti dallo statuto comunale è un segno dello spirito di grande condivisione inaugurato dall’Amministrazione Falcomatà sul tema della partecipazione civica alle scelte di governo della città. Anche sul tema dei beni confiscati e sulla loro assegnazione a scopi sociali, l’iscrizione all’albo comunale delle associazioni è un ottimo viatico per l’interazione tra l’Amministrazione comunale ed i soggetti collettivi che operano sul nostro territorio». Lo dichiara in una nota nota la consigliera delegata ai beni confiscati Nancy Iachino. «Dopo l’ottimo lavoro portato avanti dal presidente Antonino Nocera, con l’approvazione in sede di Commissione del regolamento sugli istituti di partecipazione, successivamente preso in esame ed approvato anche dal Consiglio comunale, l’attivazione dell’albo comunale è un’ulteriore tappa del percorso di condivisione avviato dall’Amministrazione Falcomatà sul tema della partecipazione civica. Un aspetto fortemente potenziato rispetto al passato dall’Amministrazione, la prima nella storia della città ad attuare l’istituto dell’assemblea pubblica, previsto dallo statuto e mai puntualmente utilizzato come sta avvenendo in questi anni».
«Diverse sono state negli ultimi mesi le occasioni di confronto tra l’amministrazione e le associazioni presenti sul territorio – ha aggiunto la consigliera Iachino – ad esempio sul tema dei beni confiscati sono già diversi i bandi pubblici attivati per l’assegnazione di spazi e strutture sottratti alla criminalità organizzata, grazie all’eccellente lavoro portato avanti dalla forze dell’ordine e dalla magistratura reggina, che verranno adesso riconsegnati alla città attraverso l’assegnazione ad enti e associazioni». «Ritengo che l’interlocuzione tra l’Amministrazione ed i soggetti sociali possa proseguire in maniera ancora più proficua se questi ultimi saranno in grado di cogliere la grande opportunità offerta dagli istituti di partecipazione, ai quali il Sindaco ha voluto porre l’attenzione necessaria assegnando una delega in Giunta alla partecipazione e alla cittadinanza attiva, ruolo oggi ricoperto dall’assessore Irene Calabrò. Il passo necessario per completare questo percorso è quello di iscriversi al registro delle associazioni, segnalato sul sito web del Comune, entro la scadenza ultima prevista per il prossimo 8 marzo. Ritengo sia un passaggio fondamentale – ha concluso Iachino – per dare corpo a quel desiderio crescente di partecipazione civica al quale la città sta cominciando ad abituarsi grazie ad un’Amministrazione attenta e vigile che finalmente riesce a rispondere con prontezza ed efficacia alle istanze del mondo associativo reggino».

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo