sabato 21 aprile 2018 17:02
default-logo

Aeroporto. “Depotenziato il territorio”, Amministrazione comunale di Locri esprime rammarico per sospensione voli Alitalia

Locri (Reggio Calabria). Esprimiamo il nostro disappunto per la decisione di Alitalia di abbandonare dal prossimo 27 Marzo lo scalo aeroportuale di Reggio Calabria. Purtroppo tale determinazione rappresenta l’ennesima sconfitta e l’ennesima umiliazione per tutta la Provincia di Reggio Calabria, oggi Città Metropolitana. Un territorio già con molte criticità del sistema del trasporto viario e ferroviario, alle quali si aggiunge una nuova piaga che tutti gli sforzi sinergici non sono riusciti ad evitare. Non serve a niente individuare i responsabili di questa spiacevole situazione, se di destra o di sinistra. Ai cittadini dell’ex Provincia di Reggio Calabria serve solo avere un aeroporto funzionale che possa garantire collegamenti quotidiani con le principali città italiane; questa è l’ennesima prova che il territorio calabrese è lasciato alla deriva provocando dei forti disagi a tutti i cittadini calabresi che chiedono di essere ascoltati e soprattutto di avere la possibilità di spostarsi senza grandi difficoltà. Ancora oggi quindi, l’intera regione Calabria si trova in una condizione difficile, sempre più indebolita e lasciata ai margini. Affiancheremo il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà in tutte le iniziative che intenderà portare avanti con l’obiettivo di evitare il depotenziamento previsto dello scalo reggino e auspichiamo che tutti i comuni della locride attraverso la rinnovata assemblea dei Sindaci facciano lo stesso.

L’amministrazione comunale di Locri

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo