mercoledì 25 aprile 2018 12:25
default-logo

Ultras: tra mode ed ideologie

Reggio Calabria. “Ultras, mode, ideologie e devianze. Dall’Inghilterra all’Italia. Le curve frammentate” è il titolo di una conversazione culturale che si terrà mercoledì 15 marzo, a partire dalle ore 18, presso la saletta conferenze della Chiesa di San Giorgio al Corso (entrata via Giudecca, ingresso tapis roulant) di Reggio Calabria. Le argomentazioni in essa contenute furono a suo tempo, oggetto di analisi di una tesi di laurea presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Messina. L’acronimo “ultras” deriva dalla lingua francese che identifica il termine politizzato di ultra-royaliste e con il termine “ultras” si identificano le tifoseri e organizzate che ruotano non soltanto nel calcio ma anche in altre attività sportive. Vi è una differenza di fondo a riguardo tale fenomeno tra la realtà di stampo anglosassone e quella di altre aree geografiche, tra le quali quella italiana. Infatti il modello britannico poggia, storicamente, su caratteristiche di tipo istintivo, come ad esempio l’impatto vocale, mentre nelle altre realtà vi era, prima delle restrizioni, uso di megafoni, tamburi, ed altre tipologie che caratterizzavano le curve italiane prima delle restrizioni legislative. La letteratura intorno a tale fenemeno sia per quanto riguarda la narrativa che la filmografia risulta alquanto corposa e nella stessa corvergono diversi aspetti legati al costume, alla musica, al cinema e termini come “rockers”, “mods”, “hells angels”, “torcidas”, “barras bravas”, “firm”, “casual””, sono alcuni dei corpi che ruotano intorno alla sfera di tale movimento. Le prime “realtà” della penisola italiana erano caratterizzate da quegli aspetti culturali derivanti sia dalla musica che da una certa area di militanza politica e l’uso di una determinata tipologia di abbigliamento, quali giacche militari, parka,baschi di vario colore. Da queste premesse risulta chiaro che diversi saranno i temi che saranno affrontati in un’apposita conferenza a cura del Circolo Culturale “L’Agorà”, mercoledì 15 marzo, a partire dalle ore 18, presso la saletta conferenze della Chiesa di San Giorgio al Corso (entrata via Giudecca, ingresso tapis roulant) di Reggio Calabria. “Ultras, mode, ideologie e devianze. Dall’Inghilterra all’Italia. Le curve frammentate”, sarà quindi tema dell’incontro affrontato dal sodalizio reggino al quale parteciperà in qualità di relatore Fulvio D’Ascola che effettuerà un accurato excursus storico,culturale e sociologico su tale realtà.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo