mercoledì 25 aprile 2018 10:10
default-logo
Prefettura di Reggio Calabria (photo Domenico Notaro)

Mostra del fotoreporter Gigi Romano, il vicesindaco Mauro: «Alimenta speranza in un futuro migliore»

Reggio Calabria. «Un’emozione forte che, partendo da una storia triste, stimola profonde riflessioni, testimonia un presente pieno di luce e alimenta la speranza in un futuro migliore». E’ quanto dichiara il vicesindaco della Città metropolitana, Riccardo Mauro, dopo aver partecipato, presso il Palazzo del Governo, all’inaugurazione della mostra fotografica del fotoreporter e giornalista Gigi Romano, dal tema “Fissando la Storia in un attimo”.
«Il Prefetto Michele di Bari, ancora una volta, dimostra una sensibilità non comune. L’aver voluto ospitare la rassegna all’interno di Palazzo Zani, sede della Prefettura di Reggio Calabria, è la prova della Sua capacità di prestare attenzione alle quotidiane emergenze, alle cose più importanti senza, tuttavia, trascurare le altre. Con le fotografie di Gigi Romano – prosegue il vicesindaco – viene raccontato il fenomeno dei sequestri di persona, ma nello stesso tempo si testimonia l’instancabile e prezioso lavoro delle forze dell’ordine, il coraggio di una comunità, quella della Locride, che ha saputo rialzarsi ogni volta che è stata colpita e ferita. La mostra fotografica permette di superare i confini dello spazio e del tempo, quasi terapeutica, fa bene all’anima e al cuore, merita di essere promossa e visitata. Con non poco orgoglio – conclude Mauro – ho potuto notare, tra gli altri, anche lo scatto con il quale il fotoreporter Marco Costantino ha immortalato la stipula, avvenuta lo scorso 8 novembre, del “Protocollo di Vigilanza collaborativa”. Il sindaco Giuseppe Falcomatà con il Ministro dell’Interno Marco Minniti, il Presidente dell’Autorità nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone, il Procuratore della Repubblica Federico Cafiero De Raho e il Prefetto Michele di Bari. Una giornata storica per la nostra Città».

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo