giovedì 23 novembre 2017 15:47
default-logo

Festa della Madonna della Consolazione. Efficaci i dispositivi di ordine e sicurezza pubblica in occasione dei festeggiamenti religiosi e civili

Reggio Calabria. Ieri si è svolta la processione religiosa con la quale l’Effige della Madonna della Consolazione è stata condotta lungo il corso Garibaldi, con le consuete fermate presso la Prefettura e la Questura. Anche in questa occasione si è constatata l’ottima riuscita dei servizi di Ordine e Sicurezza Pubblica predisposti, per l’occasione, dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, con l’incremento del personale impiegato, alla luce dell’attuale scenario internazionale e l’ormai costante minaccia di natura terroristica, anche verso l’Italia.
La sinergica collaborazione di tutte le Forze di Polizia impiegate, degli Enti Pubblici interessati e delle Associazioni di volontariato, ha consentito di garantire la sicurezza dell’evento che ha visto la partecipazione di numerose Autorità e di migliaia di fedeli.
Il dispositivo realizzato a seguito di specifico tavolo tecnico ha previsto la collocazione di ostacoli fissi per impedire il transito di veicoli che potevano compromettere la sicurezza dei partecipanti all’evento, nonché, una serie di servizi di osservazione e vigilanza per le vie percorse dalla processione. Accurati servizi di viabilità e vigilanza dinamica sono stati effettuati lungo tutte le arterie che hanno interessato l’itinerario della cerimonia, consentendo il normale svolgimento della processione e garantendo, altresì, un ordinato deflusso dei fedeli. Idonei ed adeguati servizi di ordine pubblico sono stati assicurati in occasione del concerto musicale del cantante Raf che si è tenuto in serata in Piazza del Popolo e che ha visto la partecipazione di numerosissimi spettatori.
Grazie alla predisposizione di idonei controlli da parte delle Forze dell’Ordine ed alla fattiva collaborazione della cittadinanza, le manifestazioni si sono svolte senza alcuna turbativa per l’ordine e per la sicurezza pubblica.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo