venerdì 23 febbraio 2018 11:02
default-logo
Reggio Calabria Aula bunker

‘Ndrangheta. Processo Sansone: in abbreviato chieste pene per 561 anni

di Fabio Papalia

Reggio Calabria. Pene variabili da un minimo di 3 a un massimo di 30 anni, per un totale di 561 anni di reclusione, sono state invocate oggi dalla pubblica accusa, rappresentata in aula dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo e dal sostituto procuratore Walter Ignazitto, al termine della requisitoria in aula bunker nel processo Sansone, celebrato con rito abbreviato dinnanzi al gup Filippo Aragona, scaturito dall’omonima operazione. Quarantasette gli imputati, dei 53 totali, che hanno scelto di essere giudicati col rito abbreviato. L’accusa ha richiesto una sola assoluzione.
L’operazione Sansone era stata eseguita nel novembre 2016 dai Carabinieri del Comando provinciale e dal Ros, col fermo di 26 persone, cui pochi giorni dopo si erano aggiunte altre 27 richieste di custodia cautelare per un totale di 53 indagati. Le accuse più gravi, a vario titolo, sono di associazione mafiosa, estorsione, detenzione illegale di munizioni ed armi comuni da sparo e da guerra rese clandestine, procurata inosservanza di pena e favoreggiamento personale, minaccia e danneggiamento seguito da incendio, tutti aggravati dalla finalità di agevolare la ‘ndrangheta. L’indagine costituiva l’esito dell’attività investigativa del Ros, da un lato, incaricato sia delle ricerche di Domenico Condello cl. ’56 detto “U Pacciu”, inserito nell’elenco dei latitanti di massima pericolosità facenti parte del “Programma Speciale di ricerca del Ministero dell’Interno”, che delle attività di contrasto all’assetto associativo della cosca Condello; e del Comando Provinciale Carabinieri Reggio Calabria interessato alle dinamiche criminali delle cosche Zito-Bertuca e Buda-Imerti, operanti nell’area di Villa San Giovanni, Fiumara e dintorni, nonché dei Garonfalo operativi in Campo Calabro.

  1. Carmelo Araniti: 4 anni;
  2. Michele Battaglia: 3 anni e 8 mesi;
  3. Angelo Benestare: 12 anni e 8 mila euro di multa;
  4. Felicia Bertuca: 18 anni e 10 mila euro di multa;
  5. Pasquale Bertuca: 30 anni;
  6. Pietro Bertuca: 8 anni e 4 mila euro di multa;
  7. Vincenzo Bertuca: 30 anni;
  8. Domenico Bonforte: 12 anni e 10 mila euro di multa;
  9. Santo Buda: 30 anni;
  10. Domenico Calabrese: 11 anni;
  11. Domenico Condello classe 56: 20 anni;
  12. Domenico Condello classe 72: 18 anni;
  13. Luciano Condello: 8 anni;
  14. Attilio Cotroneo: 12 anni e 8 mila euro di multa;
  15. Vincenzo Cristiano: 5 anni e mille euro di multa;
  16. Grazia Falcone: 3 anni;
  17. Francesco Giustra: 3 anni e 8 mesi;
  18. Alessandro Idone: 10 anni;
  19. Antonino Idone: 5 anni e 14 mila euro di multa;
  20. Fortunato Laganà: 12 anni;
  21. Giacomo Latella: 12 anni;
  22. Alfio Liotta: 30 anni;
  23. Giovanni Malara: 18 anni e 10 mila euro di multa;
  24. Giuseppe Marcianò: 3 anni e 8 mesi;
  25. Renato Marra: 12 anni e 8 mila euro di multa;
  26. Roberto Megale: 10 anni;
  27. Sebastiano Megale: 3 anni e 8 mesi;
  28. Roberto Morgante: assoluzione;
  29. Antonio Oliveri: 3 anni;
  30. Giovanni Oliveri: 3 anni;
  31. Andrea Palermo: 3 anni e 8 mesi;
  32. Antonino Plutino: 4 anni;
  33. Antonino Riniti: 10 anni e 6 mila euro di multa;
  34. Giuseppe Ripepi: 3 anni e 8 mesi;
  35. Maria Caterina Romeo: 8 anni;
  36. Giuseppe Scappatura: 11 anni;
  37. Alberto Scarfone: 16 anni;
  38. Rocco Scarfone: 14 anni;
  39. Antonino Sottilaro: 10 anni;
  40. Francesco Sottilaro: 6 anni e 4 mila euro di multa;
  41. Vincenzo Sottilaro: 18 anni e 10 mila euro di multa;
  42. Lorenzo Sottilotta: 11 anni;
  43. Bruno Antonio Tegano: 30 anni;
  44. Andrea Carmelo Vazzana: 30 anni;
  45. Giuseppe Vermiglio: 3 anni;
  46. Domenico Viglianisi: 12 anni e 8 mila euro di multa;
  47. Domenico Zito: 20 anni

Articoli recenti o correlati