venerdì 20 aprile 2018 20:15
default-logo
Le Muse

Alle Muse il senso della storia nel cinema, nella musica e nelle tradizioni popolari

Reggio Calabria. Le Muse il Laboratorio delle Arti e delle Lettere di Reggio Calabria dopo la trasferta siciliana rientra in sede e continua la sua programmazione domenica 18 marzo alle ore 18 presso la Sala D’Arte Le Muse – via San Giuseppe, 19 con la manifestazione “Cunti e storie tra musica, cinema e… tradizioni popolari”.
Giuseppe Livoti – presidente Muse ricorda come ogni appuntamento serve a discutere e dibattere sulle tematiche che possano fare dialogare le varie arti con un denominatore comune; in questo caso sarà il senso della trama, della storia, del racconto tra letteratura, finzione, realtà, ma anche grande recupero del patrimonio collettivo che lo si può ritrovare nel teatro, nel cinema, nella musica.
Tutta la serata verrà incentrata sul valore del racconto, narrazione in prosa di contenuto fantastico o realistico e come le varie discipline lo traducono nella sua dimensione con un suo mondo interiore. Da qui il dipanarsi di una costellazione di racconti. Un critico cinematografico, Paola Abenavoli analizzerà tale tematica nella filmografia della commedia all’italiana negli anni ‘50 e ‘60 poiché ciascun testo, per quanto in sé concluso (a differenza dei capitoli di un romanzo è portatore di una storia completa), il soprano Serenella Fraschini, docente di canto al Conservatorio “Cilea” darà la visione unitaria di storie animate con la musica, Maria Pia Cristaldi – artista del carretto, si soffermerà sulla dimensione orale del racconto nella tradizione prima dell’avvento della tv e del cinema soffermandosi sugli effetti pittorici che tali storie hanno avuto nel tempo.
Teresa Timpano da attrice tratterà l’argomento dei ruoli nel teatro, l’identità dei personaggi, così come anche l’essere stata “Penelope”, ultima sua fatica attoriale che nel mese di luglio 2018 sarà portata in scena al Festival dei Due mondi di Spoleto.

Articoli recenti o correlati