martedì 24 aprile 2018 00:33
default-logo
Carabinieri Gioia Tauro

Gioia Tauro. Intense attività di controllo del territorio, 2 arresti e 6 denunce

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Due persone arrestate, sei denunciate, armi, strumenti di effrazione, oltre un chilo di droga e materiale per confezionamento delle dosi sequestrati. Questo è il bilancio del servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro ed effettuato, nei giorni scorsi, dalle Compagnie di Gioia Tauro, Taurianova e Palmi per la prevenzione e repressione dei reati predatori e di quelli inerenti le sostanze stupefacenti, con particolare attenzione alle condotte pericolose connesse all’abuso di sostanze alcoliche e sotto l’effetto di droghe. In particolare:
– Giuseppe Furina, 24 enne, sinopolese, è stato arrestato per detenzione di oltre un chilo di marijuana. I Carabinieri, nel corso della perquisizione, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro anche una bilancia e il materiale occorrente al confezionamento e allo spaccio. L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria;
– Vito Mustica 39 anni, di Molochio, è stato tratto in arresto in ottemperanza all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Brescia, dovendo scontare una pene di quasi 2 anni di reclusione per minacce aggravate e lesioni, commessi tra il 2015 e 2017 in provincia di Brescia;
– un 22enne di Cinquefrondi, D.G., è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per “guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti” poiché, fermato in auto in evidente stato di alterazione e sottoposto ai previsti accertamenti, è risultato positivo agli esami tossicologici. Al ragazzo è stata immediatamente ritirata la patente, cui dovrà rinunciare per un periodo compreso tra 1 anno e 2 anni;
– V.N., 22 enne di Rosarno, insieme a C.W. e G.P., rispettivamente 26enne e un 24enne di Taurianova, sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per “guida in stato di ebbrezza” in quanto controllati mentre erano alla guida delle rispettive autovetture e risultati positivi agli esami tossicologici. Anche a questi giovani è stata immediatamente ritirata la patente;
– un 43enne taurianovese, C.P., pregiudicato è stato deferito in stato di libertà per “rifiuto di sottoposizione agli accertamenti e possesso di armi od oggetti atti ad offendere”, in quanto fermato nel corso di un controllo stradale, oltre a rifiutarsi di sottoporsi all’accertamento alcolemico, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 22cm circa;
– V.A., 44enne di San Procopio, già noto per i suoi precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria poiché notato dai Carabinieri mentre, con atteggiamento sospetto, si aggirava nel parcheggio del Centro Commerciale “La Cometa” di Taurianova ove è stato sottoposto a un minuzioso controllo, venendo trovato in possesso, senza un giustificato motivo, di chiavi e grimaldelli utili per aprire porte e serrature. L’attrezzatura rinvenuta è stata sequestrata;
– durante il servizio i militari hanno ispezionato alcuni edifici disabitati, per verificare l’eventuale utilizzo come deposito di armi o di droga, e all’interno di un appartamento a Taurianova hanno rinvenuto e sequestrato, a carico di ignoti, 36 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi, pronte per essere immesse nel mercato illegale della droga gioiese.

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Articoli recenti o correlati