giovedì 26 aprile 2018 14:55
default-logo

Concluso il certamen nazionale di poesia greca “Liceo Classico Tommaso Campanella”

Reggio Calabria. Sabato 24 marzo 2018, alle ore 9:30 si è svolta, presso il Liceo Classico “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria, la premiazione dei vincitori della VII Edizione del Certamen Nazionale di Poesia Greca organizzato dallo stesso Liceo in collaborazione con l’Università per Stranieri “Dante Alighieri” e con il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, di concerto con AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica), con il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, del Centrum Latinitatis Europae e con il contributo del Rotary International Distretto 2100, del Club Lions Reggio Calabria Host – 21278 e del Parco Nazionale dell’Aspromonte. La gara prevedeva, quest’anno, la traduzione di un passo dell’Edipo a Colono di Sofocle, seguito da commento a carattere storico-letterario, filologico-linguistico e metrico. Il primo premio, una borsa di studio di € 800,00 offerta dal Rotary International Distretto 2100 e consegnata dal Governatore, Dr. Luciano Lucania, è andato a Loris Tarallo, del Liceo Classico “Pietro Giannone” di Caserta; il secondo premio, una borsa di studio di € 500,00, offerta dal Parco Nazionale dell’Aspromonte, è stato vinto da Giorgio Stopo del Liceo Classico “Enrico Trimarchi” di Santa Teresa di Riva; la vincitrice del terzo premio è stata Vittoria Cosentino, alunna del Liceo Classico “Morelli” di Vibo Valentia. Menzioni d’onore sono state infine assegnate a due allievi dello stesso Liceo Classico “Campanella”, Mirko Gelsomino e Vincenzo Romolo, entrambi della classe V C. Alla manifestazione hanno partecipato ben 38 ragazzi provenienti da diverse regioni d’Italia e, pertanto, particolarmente impegnativo è stato il compito della giuria del concorso, presieduta dal prof. Antonino Zumbo, filologo classico e Pro-Rettore dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, e formata dal Prof. Eligio Daniele Castrizio (professore ordinario – Università degli Studi di Messina, Dipartimento delle Civiltà Antiche e Moderne), dal Prof. Claudio Meliadò (professore associato – Università degli Studi di Messina, Dipartimento delle Civiltà Antiche e Moderne). Nel corso della cerimonia il prof. Antonino Zumbo ha tenuto una lectio magistralis sul tema “Ismene, sorella minore”, seguita con grande interesse da alunni e docenti presenti, che nei loro interventi hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa come momento di confronto dei giovani con i grandi autori del passato e occasione di scambio culturale, che offre ai ragazzi anche l’opportunità di stringere amicizia con coetanei di diverse città italiane, con i quali condividere interessi ed emozioni. Il Dirigente Scolastico, Maria Rosaria Rao, nel corso del suo intervento ha evidenziato la valenza formativa degli studi classici che, come confermano le statistiche, consentono ai diplomati del liceo classico di eccellere per le valutazioni conseguite negli esami universitari, proprio grazie all’abitudine ad uno studio rigoroso, puntuale, critico, maturata anche nel costante confronto con i testi delle lingue latina e greca, armoniosamente coniugato con l’apporto di tutte le altre discipline che completano il curriculum liceale. A conclusione della cerimonia sono stati premiati gli alunni della scuola secondaria di primo grado “Spanò Bolani”, vincitori del Concorso Mythos, bandito dal Liceo “Campanella” in memoria della compianta docente, prof.ssa Mirella Cafiero Calabrò.

Articoli recenti o correlati