giovedì 26 aprile 2018 15:02
default-logo

Rottamazione ingiunzioni. MeetUp Reggio Cinque Stelle contro il Comune: «Tempi irrisori e pessima comunicazione»

Reggio Calabria. “La gestione della cosiddetta ‘Rottamazione delle ingiunzioni’ 2018 è stata pessima, visti i tempi irrisori a disposizione dei cittadini con pendenze tributarie verso il Comune e la scarsa informazione verso di essi avutasi solo sul sito della società partecipata Hermes e solamente dal 15 febbraio all’Albo pretorio dopo la sua approvazione avvenuta il 2 febbraio”. Il MeetUp Reggio Cinque Stelle interviene così relativamente a quella che tecnicamente è definita “Definizione agevolata” e critica i vertici di Palazzo San Giorgio.
“La precedente scadenza fissata dal Comune per la presentazione delle istanze per sanare le situazioni debitorie relative al periodo compreso fra il primo gennaio 2000 e il 16 ottobre 2017, quella del 5 marzo scorso, lo stesso giorno è stata prorogata al 31 marzo dalla delibera di Giunta numero 50, così come è stato differito dal 31 marzo al 20 aprile il termine di comunicazione al debitore dell’accoglimento o del rigetto della domanda” spiegano i militanti grillini.
“La proroga, già di per sé irrisoria se paragonata ad esempio ai 60 giorni di Equitalia, è stata effettuata solo per problemi tecnici della società Hermes e non per una volontà politico-amministrativa dell’ente” proseguono i pentastellati. “Nel documento dell’esecutivo comunale si legge che si ‘delibera di dare mandato al dirigente del settore Gestione tributi ed appalti alla società partecipata Hermes servizi metropolitani srl per i successivi adempimenti consequenziali’ e ‘di garantire inoltre la massima diffusione della proroga del termine su indicato mediante le ulteriori forme ed i mezzi di pubblicità ritenuti più idonei ed efficaci’. Ma l’insufficiente informazione data alla cittadinanza dice tutto il contrario” aggiungono i simpatizzanti del Movimento Cinque Stelle.
“E’ senza dubbio positivo che si vada incontro a cittadini togliendo sanzioni ed interessi per sanare situazioni debitorie, ma gestione pessima di questa operazione non ha aiutato i reggini, le malandate casse comunali sottoposte a piano di rientro e l’affermazione della legalità a partire dal pagamento di tributi utili a creare servizi alla comunità” è la conclusione del MeetUp Reggio Cinque Stelle.

Articoli recenti o correlati