giovedì 26 aprile 2018 05:25
default-logo

Arriva in Calabria la “Prevenzione possibile” per le donne

Reggio Calabria. Arriva in Calabria, a Reggio Calabria e Crotone, l’iniziativa “Prevenzione Possibile. La salute al femminile”, che offrirà a tutte le donne oltre i 35 anni, per due giorni in ciascuna delle città coinvolte, consulti medici e screening gratuiti per la misurazione del rischio cardiovascolare e della densità ossea, a bordo di un ambulatorio mobile.
Il 6 e 7 aprile l’ambulatorio mobile farà tappa a Reggio Calabria, sul Lungo Mare Falcomatà Stazione Lido, e il 9 e 10 aprile a Crotone in Piazza della Resistenza, dalle ore 9.00 alle ore 18.00.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare le donne sul tema della prevenzione e invitarle a cambiare alcune cattive abitudini, dannose per la loro salute.
Le donne calabresi infatti sono molto più sedentarie dei loro corregionali uomini (64,1% vs. 38,7%); in generale in Calabria più della metà della popolazione (il 56,7%) non pratica sport né attività fisica. Il 38,8% delle donne calabresi soffre di obesità e il 31,9% è in sovrappeso. Consumano alcol in misura minore rispetto alla media nazionale ma il 16,4% di esse fuma, soprattutto nella fascia di età 55-64 anni, con una media di 20,3 sigarette al giorno. Il 41% delle donne della Calabria soffre di ipertensione ed il 14% è in una condizione di rischio.
Dopo la Calabria, l’iniziativa proseguirà fino a giugno portando l’ambulatorio mobile della “Prevenzione Possibile” in giro per l’Italia, visitando altre 22 città.
L’iniziativa è realizzata con il patrocinio di SIPREC (Società Italiana per la prevenzione cardiovascolare), FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), FEDERFARMA (Federazione nazionale unitaria titolari di farmacia), Federfarma-Sunifar ed il contributo incondizionato di Mylan.

Articoli recenti o correlati