giovedì 26 aprile 2018 05:25
default-logo
Gino Strada

Gino Strada all’Ordine dei Medici per il Premio Ippocrate

Reggio Calabria. Grande attesa per la decima edizione del Premio Ippocrate, la prestigiosa kermesse, promossa dall’Ordine dei Medici di Reggio Calabria che vedrà ricevere il riconoscimento, quale personaggio dell’anno, a Gino Strada, medico milanese fondatore della Ong italiana “Emergency”. L’attivista italiano, dopo la laurea, si è specializzato in chirurgia cardiopolmonare, lavorando negli Stati Uniti, alle università di Stanford e Pittsburgh, all’Harefield Hospital e al Groote Schuur Hospital di Città del Capo, l’ospedale del primo trapianto di cuore di Christian Barnard. Strada ha lavorato con il Comitato internazionale della Croce Rossa in varie zone del pianeta, a cavallo fra gli anni 80 e 90, in cui imperversano conflitti: Pakistan, Etiopia, Perù, Afghanistan, Somalia e Bosnia ed Erzegovina.
Questa esperienza sul campo ha portato Gino Strada e un gruppo di colleghi a fondare Emergency, associazione umanitaria internazionale per la riabilitazione delle vittime della guerra e delle mine antiuomo che, dalla sua fondazione nel 1994, ha fornito assistenza gratuita a oltre milioni di pazienti in 16 paesi nel mondo. L’evento, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio e della Giunta della Regione Calabria, dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria, sarà introdotto dagli interventi del Presidente del Premio, Filippo Frattima, e dal Presidente dell’Ordine dei Medici di Reggio Calabria, Pasquale Veneziano.
Oltre a Gino Strada, quale personaggio dell’anno, verranno premiati: per la chirurgia, Francesco Porpiglia, docente di urologia presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Torino e Direttore del Master Universitario in “Chirurgia Robotica e laparoscopica avanzata”; per la medicina Giovanni Arcudi, già professore associato di Medicina legale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Legale e delle Assicurazioni; per la cultura e l’arte, Vincenzo Schiavone, medico reggino ma anche attore, cabarettista, regista ed autore di commedie; per le innovazioni ed invenzioni l’Ing. Pasquale Fedele che effettuerà anche una dimostrazione in diretta di una delle sue invenzioni; per l’impegno umanitario Claudio Macrì, Tenente Colonnello medico, Dirigente del servizio sanitario del 24° reggimento Artiglieria terreste “Peloritani”; per l’impegno sociale il C.I.S.O.M. (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine dei Malta); per i giovani medici Filippo Scopelliti, medico assistente presso l’Unità di Chirurgia epato-bilio-pancreatica e Chirurgia Generale dell’Ospedale di Peschiera del Garda L’appuntamento con il premio ”Ippocrate” per il progresso scientifico e sociale è, dunque, per sabato 7 aprile, alle ore 16 presso l’Auditorium dell’Ordine dei Medici di Via Sant’Anna.
Alla kermesse parteciperà l’Orchestra Giovanile di Fiati “Giuseppe Scerra” di Delianuova, diretta dal Maestro Gaetano Pisano.

Articoli recenti o correlati