giovedì 26 aprile 2018 05:39
default-logo
Seminara. Consegna encomi ai militari dell'Arma dei Carabinieri

Seminara. Consegna encomi ai militari dell’Arma dei Carabinieri

Seminara (Reggio Calabria). Quest’oggi il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Luigi Robusto, intervenuto questa mattina in occasione delle commemorazioni tenutesi a Taurianova e Cittanova in ricordo del Vice Brigadiere Iozia, dell’Appuntato Condello e del Carabiniere Caruso, barbaramente uccisi dalla ‘ndrangheta negli anni ’70 e ’80, ha voluto incontrare i Carabinieri della Stazione di Seminara per un saluto, dimostrando la vicinanza dei vertici dell’Arma ai militari impegnati nel difficile contesto operativo della Piana di Gioia Tauro.
Nel corso dell’incontro il Generale Robusto ha consegnato un encomio solenne ai militari della Stazione di Seminara che, insieme a quelli del Nucleo Operativo della Compagnia di Palmi e a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, nel settembre 2016 avevano contribuito all’arresto del pericoloso latitante Antonio Pelle cl ‘88, destinatario di due distinte ordinanze di custodia cautelare emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma per traffico di stupefacenti ed inserito nell’elenco dei “100 latitanti di massima pericolosità” in quanto ritenuto elemento di spicco dell’articolazione territoriale della ‘ndrangheta Vottari alias “Frunzu” e Giorgi alias “Suppera” operante prevalentemente in San Luca (RC), Benestare e Bovalino (RC), con ramificazioni in tutta la provincia ed in ambito nazionale.
Antonio Pelle venne catturato all’interno di un’abitazione sita in Seminara, frazione S. Anna, dove all’atto dell’irruzione da parte dei militari operanti tentava la fuga sul tetto dell’edificio, venendo tuttavia prontamente raggiunto e arrestato. In quel contesto venne altresì arrestato per il reato di favoreggiamento personale Antonino Penna cl ’68, proprietario dell’abitazione dove dimorava il latitante.

Articoli recenti o correlati