venerdì 27 aprile 2018 04:17
default-logo
Lido Comunale. Il taglio del nastro del nuovo

Taglio del nastro per il nuovo “Mercatino delle pulci” che cambia location

Reggio Calabria. Dopo tanti anni lo storico “Mercatino delle pulci” cambia location spostandosi dalla Pineta Zerbi all’area antistante il Lido Comunale. La nuova collocazione del neo “Mercante in Fiera”, organizzato e curato dall’Associazione culturale “Reghium Urbs Antiqua 1908” del presidente Luigi Sacchetti, è stata inaugurata attraverso il consueto taglio del nastro. Alla cerimonia di avvio del nuovo sito erano presenti l’assessore Saverio Anghelone e i consiglieri delegati Nicola Paris e Giovanni Latella nonché Giuseppe Sera, Stefano Capone geometra dell’Ufficio del Traffico, il consigliere Pasquale Imbalzano, Silvia Belmonte e Daniela Caccamo, del direttivo del noto mercatino di antiquariato, e il collaboratore dell’associazione Vincenzo Bolaffi.
Il presidente Sacchetti ha sottolineato che nello spazio dedicato alla compravendita del nuovo mercatino, da sempre considerato uno dei più importanti del Sud Italia, vengono allestite le bancarelle di tutti gli iscritti all’Associazione che garantiranno uno scambio di merce nel rispetto dei valori etici e, soprattutto, dal punto di vista della legalità. Cosa quest’ultima, come fa notare il Sacchetti, che non sta avvenendo invece nella vicina area, direzione sud della pineta, in cui si svolgeva fino a pochi giorni addietro l’esposizione dei box di vendita in cui si riscontra una vera e propria invasione di decine e decine di abusivi di diverse etnie che perseverano, nonostante i controlli delle forze di Polizia, ad esporre merce di provenienza ignota.
Il presidente del mercatino d’antiquariato sottolinea inoltre, nelle vesti di rappresentante di quei cittadini, dimostratisi rispettosi delle leggi, di etnia Rom, Marocchina e Musulmana, che in questi giorni chiederà alle rappresentanze comunali la possibilità di individuare degli spazi idonei per queste comunità al fine di promuovere scambi interculturali e aggregativi da compiersi sempre nel rispetto della legalità.

Guglielmo Rizzica

Articoli recenti o correlati