mercoledì 23 agosto 2017 13:53
default-logo

Melito. All’Ospedale Tiberio Evoli l’evento nazionale “Cardiologie Aperte”

Reggio Calabria. L’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria ha aderito all’evento nazionale “Cardiologie Aperte” promosso dall’Associazione Nazionale Medici Cardiologi e dalla Fondazione Nazionale “Per il Tuo cuore”. Per tale occasione, l’Unità Operativa di Riabilitazione Cardio-Respiratoria del Presidio Ospedaliero di Melito Porto Salvo, diretta dalla dr.ssa Bruna Miserrafiti, ha programmato tre giornate dedicate alla prevenzione cardiovascolare con il coinvolgimento anche degli Istituti scolastici di Melito e Bova. Il piano delle attività prevede due giornate –mercoledì 15 e venerdì 17 febbraio pv- dedicate ai giovani in età scolare ed una giornata –sabato 18 febbraio – rivolta a tutti i cittadini che vogliano effettuare il test di valutazione del rischio cardiovascolare. Un programma ampio che vede impegnati i medici della suddetta U.O. di Melito P.S. Nel dettaglio è previsto: Mercoledì e venerdì ore 10,30-12,30, sala conferenze del P.O. Tiberio Evoli, incontro-dibattito con studenti e docenti degli Istituti Superiori di Melito Porto Salvo e Bova Marina sulla prevenzione dei fattori di rischio cardiovascolare nei giovani.
Il dibattito imperniato concettualmente sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari, si snoderà attraverso la trattazione di punti qualificanti quali la definizione di malattia cardiovascolare; l’importanza di uno stile di vita sano; l’alimentazione; l’attività fisica. Uno spazio importante sarà dedicato ai danni derivanti dall’uso di alcol e fumo. E’ prevista la presenza di uno di uno psicologo di supporto nell’attività per favorire la percezione dell’entità del problema e stimolare nei giovani il desiderio di combattere i fattori di rischio. Nella giornata di sabato 18 febbraio pv ore 9-13 i medici e gli infermieri dell’Unità Operativa di Riabilitazione Cardio-Respiratoria saranno impegnati a seguire i cittadini che intendano effettuare test di valutazione del rischio cardiovascolare: elettrocardiogramma, misurazione pressione arteriosa, indice di massa corporea colloquio diretto con gli specialisti. Verrà anche consegnato materiale informativo sulle cardiopatie più frequenti e sulla loro prevenzione.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo