lunedì 23 aprile 2018 23:13
default-logo
Protezione civile

Protezione Civile. Martorano (Fil) al Sindaco: “Piano obsoleto”

Reggio Calabria. “La Protezione Civile non è solo accoglienza dei migranti: i tanti terribili episodi che hanno riguardato città come Genova, Roma, L’Aquila etc. inducono a questa riflessione che potrebbe apparire scontata. Nonostante ripetute comunicazioni al Dirigente protempore Rocco Romeo ed al Responsabile del Settore di Protezione Civile Giuseppe Alampi, ad oggi, questa organizzazione Sindacale non ha riscontrato alcuna risposta alle richieste fatte. Non ci è stata data la possibilità di dare il nostro contributo e soprattutto di poterci confrontare sulle carenze da noi riscontrate nella gestione di questo settore delicatissimo. Questo ci porta a ritenere (anzi a temere) che il problema sia ampiamente sottovalutato. Questa Organizzazione Sindacale fa presente come il “Centro Operativo Comunale” ed il “Centro Operativo Misto” (COC e COM), uffici segnalati nel Piano della Protezione Civile Comunale e comunicati al dipartimento della Protezione Civile Nazionale, Regionale ed alla Prefettura di Reggio Calabria, siano utilizzati quali uffici dei dipendenti e deposito quando, invece, dovrebbero essere attivati, dal Sindaco, solo in caso di eventi calamitosi. Bisogna attendere gli esiti di un evento catastrofico perché si dia il giusto peso alle richieste di chi è semplicemente preoccupato per l’incolumità dei propri concittadini?… L’autunno è alle porte … già in questi giorni si aspettano temporali molto forti che potrebbero essere la fatidica goccia a far traboccare il vaso di una situazione idrogeologica che, come da più parti denunciato, è tra le più disastrose di Italia.
Egr. Sig. Sindaco, nella sua qualità di Capo della Protezione Civile Lei ha stringenti responsabilità e si ritrova ad oggi con un Piano di Protezione Civile obsoleto; Lei ha il dovere morale (prima che politico) di tutelare i suoi cittadini su un tema così importante; comprendiamo come ci siano problemi che possono apparire più urgenti, ma di fronte ad una disgrazia a nulla varrebbero tali considerazioni di priorità. Aspettiamo la Sua convocazione per poterla incontrare ed apportare il nostro contributo in tema di protezione civile; da parte nostra, continueremo a sollecitare Lei e la sua Amministrazione affinché si faccia di più in termini di prevenzione, informazione, e programmazione“.

Federazione Italiana Lavoratori
Il Segretario Generale
Giuseppe Martorano

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo