lunedì 27 marzo 2017 23:14
default-logo

Escursione di “Gente in Aspromonte” fra gli scenari del film “Il brigante di Tacca del Lupo”

Reggio Calabria. Un’escursione alla portata di tutti che permetterà, ai partecipanti, di godere, letteralmente, della vista di panorami unici come l’Etna innevato emergente dalle acque del mare Ionio e ammirare autentici monumenti naturali sconosciuti ai più. Non a caso, le Rocche di Prastarà e l’abitato di Pentedattilo, sono stati scelti, da registi del calibro di F. Fellini e P. Germi per fare le riprese cinematografiche del film “Il brigante di Tacca del Lupo”*. La scheda tecnica completa della escursione di cui trattasi è visionabile sul sito dell’Associazione Escursionistica di “Gente in Aspromonte”, in cui fra l’altro si può leggere quanto segue: “Blocchi rocciosi di rilevanti dimensioni, squadrati, attraversati da profonde fratture che ne hanno determinato il totale distacco, separati fino a divenire un insieme di blocchi isolati e ribaltati. Particolarissimo l’effetto paesaggistico risultante, interessante anche per la moltitudine di altri rilievi e monoliti di svariate forme e dimensioni che si ritrovano nel raggio di pochi chilometri intorno al sito e osservabili dallo stesso. Esistono anche alcune caverne e cunicoli, forse utilizzati in passato da eremiti. Terra di Santi e Briganti! Lì dove Sant’Elia fondò la prima dimora eremitica. Un lembo di terra grecanica, alle pendici meridionali del massiccio aspromontano, affacciato sul Mare Ionio con vista sul vulcano dell’Etna, tra i miocenici monoliti calcarenitici delle Rocche in bilico tra il passato e il futuro.”
Nel prosieguo, sono riportate le istruzioni per raggiungere il luogo di partenza dell’escursione:
1° RADUNO: ore 10.00 lungo la provinciale che sale a Montebello 2 Km uscita dalla 106
COME ARRIVARE: Dalla SS. 106 si imbocca la provinciale che conduce verso Montebello, Fossato Jonico; percorsi circa 2 Km. si parcheggiano le auto lungo un rettilineo delimitato sulla destra da eucalipti, tra i quali è in bella mostra una roulotte.
PARTENZA ESCURSIONE: ore 10.15
DIFFICOLTA’: E – Escursionistico
TEMPO: Ore 5.30
RIFORNIMENTO ACQUA: SI
DISLIVELLO: 180 mt s.l.m. – 365 mt s.l.m.
COMUNI INTERESSATI: Montebello Jonico

*: Un film ambientato nell’immediatezza della post-unione (o violenta annessione! A secondo i diversi punti di vista) della penisola italiana, sotto lo stemma sabaudo. Il film, girato nel 1952, con attori di primo piano come Amedeo Nazzari e Cosetta Greco, oltre a molte comparse locali scelte fra i residenti dei paesi limitrofi, tratta della lotta al brigantaggio ed è liberamente ispirato alla guerra, perché guerra è stata, fra l’esercito piemontese, e la numerosa armata del generale borbonico Carmine Crocco, che nel film diventa Raffa-Raffa, impegnati in uno scontro senza quartiere in quel di Melfi, Basilicata. Naturalmente il finale è tutto di fantasia in quanto Carmine Crocco è morto in carcere e non in battaglia. Buona parte del film è ambientato, specie la parte finale, fra le mitiche rocce di cui trattasi per cui si consiglia vivamente, per chi non avesse ancora visto il film, di guardarlo su youtube:

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo