venerdì 27 aprile 2018 03:10
default-logo

Serie A, occhi puntati sul derby di Roma, Napoli-Juventus il posticipo

Accantonate le varie pause per le festività e con il nuovo anno anno calcistico inaugurato lunedì e martedì scorso, la serie A ritorna per il giro di boa. Diciottesima giornata e verdetti di metà campionato ancora da definire. Il titolo più gettonati dagli amanti delle scommesse sul calcio di questo sito è sicuramente quello di campione d’inverno, che andrà a una tra Juventus e Roma, divise da un solo punto in classifica: 40 per i bianconeri, 39 per i capitolini.
Di mezzo la consueta sessione invernale di calciomercato, che ha già visto arrivi e partenze anche a sorpresa, come quelli di Alessio Cerci, preso in prestito dal Milan, di Podolski, approdato sull’altra sponda di Milano, e con lui quello della stella nascente del Bayern Monaco, Shaquiri, accolto dai tifosi nerazzurri come il nuovo messia, nonostante debba ancora dimostrare parecchio.
Questo turno sarà inaugurato da Sassuolo-Udinese, anch’esse divise da un solo punto e con un solo precedente alle spalle andato in scena lo scorso anno e terminato 2-1 per gli ospiti, grazie alle reti di Di Natale, Muriel e Zaza. Torino-Milan è invece l’anticipo serale: i rossoneri arrivano dalla sconfitta interna contro il Sassuolo, mentre per i granata non è cambiato nulla in fatto di movimenti in classifica, essendo reduci dal pareggio a reti bianche in casa del Chievo. Sarà la volta numero 69 a Torino, con i pareggi a farla da padrone nei precedenti, ben 31.
Continua la sua marcia il Genoa che farà visita all’Inter, che ha dato vita a un gran bel derby d’Italia la scorsa domenica in casa della Juventus. I precedenti al Meazza ammontano a 47, con 33 vittorie nerazzurre, 4 per il Genoa e 10 i pareggi, mentre di gol messi a segno se ne contano 134, con una nettissima supremazia dei padroni di casa, 100 a 34.
Interessante scontro salvezza tra Atalanta e ChievoVerona, in classifica con un punto di differenza: 9 i precedenti, in cui i bergamaschi hanno vinto 5 volte contro le 3 degli ospiti, mentre solo 1 è il pareggio registrato, 19 le reti. Altro scontro che coinvolge la parte bassa della classifica è quello tra il Cagliari e il Cesena, entrambe reduci da una domenica “nera”: la squadra del neo allenatore Zola infatti è tornata in Sardegna con 5 gol sul groppone inflitte dal Palermo, mentre per i bianconeri fatale è stato lo scontro con il Napoli, gara terminata 1-4. La Fiorentina, che ha preso Diamanti e che arriva dalla sconfitta esterna per 1-0 contro il Parma, ospiterà il Palermo per la 27/ a volta: 18 i successi per i viola, 6 per i rosanero e 1 il pareggio, con un totale di 63 gol.
Ma gli occhi saranno tutti puntati sul derby della capitale tra Roma e Lazio. Scontro numero 71 in casa giallorossa, che vede 31 pareggi, 26 vittorie per la Roma e 13 per i biancocelesti e 144 reti, in cui è in vantaggio la squadra ospitante con 87 a 57. Due compagini in forma in questo momento, decise a non mollare di un solo punto per motivi diversi. Altra grande sfida di questo giornata vedrà contro Napoli e Juventus: divise da 10 lunghezze e di fronte al San Paolo per la 69/ a volta. Ventidue i successi per gli azzurri, 20 per la Juve e 26 i pareggi, per un totale di 160 gol, 86 di stampo partenopeo e 74 per i piemontesi. Completano la griglia Sampdoria-Empoli e Verona-Parma.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo