venerdì 20 aprile 2018 15:57
default-logo
Porto di Gioia Tauro

Guardia di Finanza: maxi sequestro di 10 mila giocattoli contraffatti nel porto di Gioia Tauro

Gioia Tauro (Reggio Calabria). I Finanzieri del Gruppo della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, unitamente ai Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – S.V.A.D. di Gioia Tauro, hanno proceduto al sequestro di un container proveniente dalla Cina carico di giocattoli contraffatti delle più note marche, Hello Kitty, Winnie the Pooh, Cars, Angry Birds, ecc.
L’operazione, condotta dalla Procura della Repubblica di Palmi, ha consentito, dopo una serie di incroci documentali e successivi meticolosi controlli eseguiti su numerosi container in transito presso il porto di Gioia Tauro, l’individuazione del carico illecito occultato in un contenitore imbarcato nel porto cinese di Shantou. La merce, destinata formalmente in Montenegro, doveva essere costituita da “giocattoli di plastica”, così come dichiarato nella documentazione doganale. Tuttavia i Finanzieri ed i Funzionari Doganali nel corso dell’ispezione si sono ritrovati di fronte un numero considerevole di giocattoli che apparivano contraffatti.
La merce, pertanto, è stata sottoposta ad accertamenti peritali da parte dei tecnici di società titolari di rinomati marchi, i quali hanno confermato l’intuizione dei finanzieri e dei funzionari doganali, ossia che i prodotti recavano marchi illecitamente riprodotti. Complessivamente sono stati sottoposti a sequestro circa 10.000 giocattoli riportanti marchi contraffatti. Il tutto per un valore complessivo di oltre 26.000,00 euro.
Si sottolinea, ancora una volta, l’importanza dell’azione svolta a contrasto del fenomeno dell’illecita commercializzazione di prodotti contraffatti che – in assenza delle condizioni di genuinità previste dalla vigente normativa – sono, potenzialmente dannosi per la salute delle persone. Il sequestro è stato effettuato su merce di largo consumo e destinata, ove immessa sul mercato, prevalentemente a soggetti minori e, quindi, più a rischio.
Al fine di scongiurare rischi per l’incolumità dei bambini, si riportano alcune semplici regole che possono essere di ausilio nella scelta dei giocattoli:

  • ogni giocattolo deve essere contrassegnato dal marchio CE che ne garantisce la conformità alle norme europee;
  • sono assolutamente proibiti i giocattoli alimentati direttamente con presa elettrica (senza trasformatore);
  • occorre rispettare la fascia di età indicata sulla confezione;
  • in caso di giocattoli di stoffa o di peluche, oltre al marchio CE, si consiglia di controllare che i materiali siano di alta qualità (peli che non si staccano, occhi e naso fissati in modo anti-strappo, cuciture solide, nastri corti ed imbottitura che non si sbriciola) e che non siano infiammabili;
  • verificare che le dimensioni di tutti i giocattoli e/o delle parti staccabili siano tali da non poter essere inalati o ingeriti;
  • evitare i giocattoli con bordi o punte taglienti;
  • nel caso il materiale costruttivo fosse metallico, verificare che i bordi siano opportunamente “orlati” e che non ci sia ruggine o punti di ruggine;
  • per i giocattoli meccanici, verificare che gli ingranaggi siano ben protetti e non accessibili al bambino;
  • le armi-giocattolo, destinate ai bambini di età più elevata, devono utilizzare solo proiettili forniti dalla ditta produttrice;
  • tende e casette in tela non devono avere chiusure automatiche (per esempio cerniere lampo o pulsanti a pressione). Inoltre i sistemi di sostegno devono essere di plastica, leggeri e facili da montare;
  • verificare che la confezione sia completata da istruzioni in lingua italiana sulle modalità di montaggio e di utilizzo.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo