sabato 21 aprile 2018 15:10
default-logo

Bova (Dem. Progr.) in visita alla sede della BioAge

Reggio Calabria. Il consigliere regionale Arturo Bova (Democratici Progressisti) si e’ recato in visita alla sede della società lametina BioAge, una hi-tech company nata nel 2003 e dedita allo sviluppo di sistemi elettronici ad alto contenuto tecnologico. “Ho potuto constatare di persona il valore di questa realtà che ha proprio nella multidisciplinarietà il suo punto di forza – come si legge sul sito istituzionale della società. Una occasione di conoscenza resa ancor più interessante dalle spiegazioni fornite dagli stessi fondatori, Antonino Costantino e Stefano Sinopoli, nonché dall’aver assistito personalmente ad alcuni esperimenti scientifici sul posto. E la sorpresa – commenta Bova – è stata notevole. Va detto che la BioAge si avvale della competenza professionale di giovani ingegneri, provenienti soprattutto dall’Università della Calabria e scelti dopo un’accurata e rigida selezione, basata unicamente sul merito e sulle capacità. Ed infatti le competenze dei soggetti che lavorano in questi ambiti, consolidate in anni di studi e attraverso la stesura e la realizzazione di progetti di ricerca e collaborazioni internazionali – sottolinea Bova – assicurano alla BioAge un’elevata capacità di innovazione tecnologica, massima competitività ed affidabilità. Tanto è vero che se fino a qualche anno fa era del tutto inconcepibile poter stampare su carta un micro transistor occupante lo spazio di due pollici al fine di poter rilevare in tempo utile dati inerenti la salute di un essere umano, questo è oggi possibile proprio grazie alla lametina BioAge, che – evidenzia il consigliere – rappresenta a pieno titolo una ‘eccellenza’ calabrese. Nella stessa occasione – prosegue il rappresentante istituzionale – ho potuto verificare gli avanzamenti tecnologici compiuti dalla società ormai iperspecializzata nei controlli della catena del freddo in ambito alimentare, della qualità dell’aria in ambito urbano e della sicurezza dei posti di lavori, con specifico riferimento alle emissioni di gas nocivi alla salute”. “Non mancherò alla riunione scientifica internazionale partecipata da scienziati e ricercatori israeliani e lituani, in programma a Lamezia Terme nella sede di BioAge il 16 e 17 aprile prossimi” – assicura Bova. “Un momento significativo di confronto con gli scienziati di questa bella realtà di ricerca ed innovazione dove e’ attesa anche la presenza del Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio e del Presidente del Consiglio Regionale Antonio Scalzo. Il meeting – conclude il consigliere – rientra nel progetto ‘Appolo’ finanziato direttamente nell’ambito del settimo programma quadro dell’Unione Europea”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo