lunedì 23 aprile 2018 13:35
default-logo

Melicucco. Il Corpo Forestale dello Stato sequestra due discariche abusive

Melicucco (Reggio Calabria). Continua senza sosta l’attività di controllo e repressione dei reati, ascrivibili allo smaltimento illegale dei rifiuti, nel territorio della provincia di Reggio Calabria, operata dal Corpo Forestale dello Stato. Personale del Comando Stazione Forestale di Cittanova, coordinato dal Comando provinciale di Reggio Calabria, ha individuato nel territorio del comune di Melicucco (RC), due aree distinte utilizzate illecitamente come discariche di rifiuti. La prima, in c.da Petrara-Colacello, è stata ricavata in un area di sosta per automezzi pesanti. Nel piazzale di sosta, recintato con rete metallica e delimitato da una profonda scarpata, è stata rinvenuta una enorme quantità di rifiuti di varia natura precipitati dal bordo della scarpata nel vallone sottostante, in quantità tale che, accumulandosi, ha ampliato la superficie del piazzale medesimo. Tutta l’area di sosta, con i relativi automezzi ivi parcheggiati, è stata posta sotto sequestro e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente per ulteriori approfondimento di indagine. Denunziato il proprietario dei mezzi e detentore dell’area, G.V. di anni 44, a cui è stato contestato il reato di gestione di discarica non autorizzata.
Una seconda discarica, sempre in località Petrara – Colacello, è stata individuata all’interno di un area privata, interamente recintata e dotata di cancello automatico, che il proprietario aveva illecitamente adibito a discarica di materiali provenienti da demolizioni edilizie. Il proprietario dell’area, C.C., di anni 38, risultato sprovvisto di qualsiasi autorizzazione, è stato denunciato ai sensi del D.lg 152/2006 e tutta l’area è stata posta sotto sequestro e messa a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
Nel perseguire l’attività di controllo del territorio al fine di scongiurare l’illecito abbandono del pericoloso materiale, a difesa della salute dei cittadini e dell’ambiente, si fa invito a voler segnalare eventuali situazioni di potenziale pericolo al numero di pronto intervento 1515 del Corpo Forestale dello Stato

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo