sabato 21 aprile 2018 13:49
default-logo

Catanzaro. Guardia di Finanza sequestra oro e gioielli di presunta provenienza furtiva

Catanzaro. Nel corso della loro attività di controllo del territorio, intensificata nel periodo estivo, i Baschi Verdi del neo istituito Gruppo di Catanzaro hanno sequestrato oro e gioielli, per un valore commerciale di 15 mila euro circa, rinvenuti nel Comune di Simeri Crichi, nei pressi del greto del torrente “Alli”. I finanzieri, impegnati in un servizio di perlustrazione, si sono insospettiti per la presenza di alcune persone lungo il greto del fiume le quali, alla vista del sopraggiungere della pattuglia, si sono date a precipitosa fuga a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata facendo perdere le loro tracce.
Il sopralluogo dell’area dove erano stati notati appartarsi i fuggitivi, ha permesso di rinvenire una sacca in stoffa al cui interno erano riposti i gioielli. Il controllo ha permesso anche il rinvenimento di altro materiale di provenienza illecita quali targhe di autoveicoli risultate rubate e un apparato gps risultato scollegato (questo sottoposto ad ulteriori accertamenti per risalire all’origine).
Dato il luogo particolarmente isolato scelto dai presunti malviventi è ipotizzabile che questi avessero da poco trafugato la refurtiva e ne stessero organizzando le modalità di smercio. Le Fiamme Gialle catanzaresi hanno proceduto a una minuziosa campionatura dei gioielli sequestrati, costituiti da numerosi anelli, bracciali, collane, spille e monili vari, anche al fine di poter risalire ai legittimi proprietari a cui poterli restituire. Nel periodo estivo in cui è forte la presenza anche turistica nelle località balneari catanzaresi continua l’attività di controllo del territorio da parte dei finanzieri a tutela degli stessi e ai fini della prevenzione e sicurezza della popolazione.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo