giovedì 26 aprile 2018 01:25
default-logo
Pietro Marra

Sanità. Marra (Map) contro Oliverio: «Tra Centro di Cardiochirurgia e Rianimazione pediatrica Oliverio pensa al “Modello Riace”»

Reggio Calabria. “Rimango stupefatto per l’ impegno eccellente del Governatore della Calabria Mario Oliverio in merito al ‘Modello Riace’ per il quale si è precipitato a Riace a fianco del Sindaco dei migranti Lucano , mettendo in discussione il lavoro della Guardia di Finanza e delle forze dell’ordine per la pressione subita nel borgo dell’accoglienza”.
Lo dichiara in una nota il presidente del Map Pietro Marra, che continua: “Non entro in merito alle indagini in corso che hanno bloccato i fondi all’accoglienza perchè quello che mi interessa davvero è la nascita del Centro di Rianimazione pediatrica e relativo centro di Cardiochirurgia, in quanto Reggio Calabria come città Metropolitana merita più attenzione in particolar modo quando si tratta dei bambini.
Mi unisco all’appello del Consigliere Alessandro Nicolò in quanto Reggio già soffre per la mancanza di strutture sanitarie adeguate quindi viene sottovalutato l’ art. 32 della Costituzione Italiana che riconosce il diritto alla salute definendolo un diritto fondamentale dell’individuo. Spero anche che il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale segua la vicenda presso gli organi di competenza e si faccia promotore anche dell’appello dei genitori di Greta la bambina di 4 anni che è in cura presso il Centro di Cardiochirurgia Pediatrica del Mediterraneo a Taormina.
Come già tante volte detto , con la salute in particolare dei bambini non si scherza perchè rappresentano il futuro e costringere oggi come oggi famiglie a spostarsi fuori dalla propria Regione per curarsi , con tutti i problemi economici e psicologi da affrontare ,è indegno. Concludo che se il Governatore mettesse l’impegno umano e il suo ideale anche per queste vicende , prima dell’ estate il tutto si potrà realizzare e a quel punto da uomo opposto alla sua ”ideologia” scenderò in piazza a ringraziarlo£.

Articoli recenti o correlati